Rimozione Semipermanente

SE ANCHE TU (O LA TUA ESTETISTA) FAI UNO DI QUESTI 3 ERRORI, STAI ROVINANDO LE TUE UNGHIE

Anche tu, almeno una volta, ti sarai domandata:

Perché alcune estetiste mi tolgono il semipermanente con lime /frese o con l’impacco d’acetone?

Quale dei due metodi è migliore?

Quale danneggia meno le mie unghie?

 

Quante volte ti è capitato di andare in un centro estetico che non conoscevi per rimuovere il semipermanente e, mentre scambi quattro chiacchiere con l'estetista che hai davanti, le chiedi quale sia il metodo migliore per la rimozione, senza danneggiare l’unghia naturale?  

E quante volte, tassativamente, in ogni posto in cui vai, trovi una spiegazione differente?

 

Bene, ora ti dico una cosa che non è coerente con il mio lavoro :

TUTTI E DUE I METODI DANNEGGIANO L’UNGHIA NATURALE

Ebbene si, ora ti spiego il perché.

Ma dobbiamo partire dall’inizio...

 

La stragrande maggioranza delle estetiste e onicotecniche prima di applicare lo Smalto Semipermanente, opacizza (o, in gergo, poffata) l’unghia, per far sì che le sue lamelle si aprano e lo smalto si aggrappi bene e non si stacchi, durando le fatidiche 2/3 settimane.

Tengo a precisare che questo passaggio può essere una delle cause della tua unghia assottigliata. Infatti è un protocollo di preparazione dell’unghia naturale un po' invasivo.

La preparazione dell'unghia per il semipermanente deve essere molto soft.

 

Passano le settimane, ed arriva il momento di rimuovere o cambiare lo smalto.

Qui si arriva alle due metodiche di rimozione che trovi nel centro estetico:

1. RIMOZIONE CON LIME/FRESE

L’unghia si danneggia perché, pur rimanendo delicate o, come tante sostengono “so fin dove posso arrivare”, con questi due strumenti, si assottiglia, anche se di poco, l’unghia naturale.

Ma non è finita.

Dopo aver rimosso il semipermanente, vengono passate altre lime che servono a sistemare e lisciare l’unghia; così facendo si assottiglia nuovamente. A fine trattamento c’è la possibilità di avere unghie doloranti e molto arrossate.

Vorrei tenere a precisare che questo metodo di rimozione dovrebbe essere usato SOLO quando si fanno Ricostruzioni Unghie o Laccature/Coperture/Colate di Gel colorati. MAI con SmaltoGel/Smalto Sopolish Semipermanente.

 

2. RIMOZIONE CON L’IMPACCO D’ACETONE

L’unghia si danneggia meno rispetto al metodo precedente, ma l’acetone scioglie lo smalto e, di conseguenza, in quei minuti prima di togliere l’impacco in cui va a contatto con l’unghia e anche con la pelle, fa sì che quest'ultime si disidratino.

Di conseguenza, perdendo acqua, l’unghia diventa fragile, si sfalda e la pelle diventa secca, creando cuticole (pellicine) dure che si tagliano.

Tolto l’impacco bisogna rimuovere i residui rimasti con uno bastoncino (senza grattare in modo energico,non devi sentire dolore) e poi, si va a lucidare l'unghia.

Ricorda che esistono i REMOVER SPECIFICI per rimuovere il semipermanente. Questi non vanno a danneggiare le unghie naturali.

 

3. RIMOZIONE FAI DA TE

Questo è un altro metodo che non ho menzionato sopra perché non viene eseguito dall’estetista ma viene eseguito da te a casa.

E’ il metodo dannoso al 100% per le tue unghie. Perché?

Perché la “cliente fai da te” non ha gli strumenti, non ha i prodotti e non ha la competenza per rimuoversi il semipermanente. Quindi lo strappa, togliendosi, a volte, anche pezzi di unghia o togliendo quella parte superficiale di unghia che mancando, la rende fragile.

Risultato? Unghie fragili, sottili e sfaldamento assicurato!

Conseguenza? Devi tenere unghie corte, senza smalto colorato.

Potrai applicare soltanto Smalti Rinforzanti o eseguire Trattamenti Specifici come quelli del nostro Metodo Elegance, studiato apposta per far tornare le tue unghie sane e forti.

 

Di media, prima che un’unghia torni al suo stato sano e forte, passano almeno tre mesi.

 

C'è però una soluzione a tutto ciò.

Da circa un anno esistono le MEMBRANE PROTETTIVE DELL’UNGHIA NATURALE PER SMALTO SOPOLISH SEMIPERMANENTE.

Cosa sono? Si tratta di sottilissime membrane che si interpongono tra l'unghia naturale e lo smalto semipermanente, facendo sì che quando andiamo ad applicare lo smalto, questo si aggrappi alla membrana e NON all’unghia, evitando così le varie limature prima e dopo, i dolori e le unghie fragili, sottili e sfaldate.

 

Risultato SOLO UNGHIE SANE SEMPRE!

 

La Tu Consulente di Benessere e Bellezza

Barbara